Stampa

La casa della musica e della liuteria medievale

In una casa medievale dei secoli XIII-XV, ha sede il laboratorio di costruzione di strumenti musicali antichi del liutaio Giuseppe Severini.

Oltrepassato l'arco a ogiva d'ingresso in pietra pomice nera, in un locale pavimentato in grosse pietre e cotto si possono vedere legni, attrezzi e strumenti in lavorazione.

Salendo al piano superiore si trova un ampio locale che si affaccia sul fiume Alcantara con due monofore a tutto sesto del secolo XV in cui è ospitata la prima parte della collezione di strumenti musicali dedicata al Liuto e alla Cetra, agli strumenti dei Giullari e della musica sacra, oltre a una piccola sezione di Mandolini e Colascioni (strumenti a corde a manico lungo del periodo barocco).

Nella sala attigua, illuminata dalla finestra tradomedievale visibile dalla strada e adornata dagli scudi che rappresentano le principali presenze culturali del Medioevo siciliano, è possibile sedersi comodamente (30 posti) e ascoltare i suoni di una gran varietà di oggetti sonori e strumenti musicali che vanno dall'epoca preistorica (conchiglie, corni, flauti in osso, ciaramelle primitive) alla Classicità (Cetra, Kanon pitagorico) al Medioevo (Liuti, Salteri, Rebab, Ghironda).

Caratteristica di questa collezione è che non solo gli strumenti musicali esposti si possono osservare, ma, seguendo la visita guidata, se ne possono ascoltare i suoni e apprendere i particolari della costruzione e del funzionamento.

L'ambiente antico e originale aiuta l'immaginazione a viaggiare piacevolmente nel tempo.

L'ingresso è gratuito.

E' possibile acquistare un cd di musica medievale eseguito da Secoli bui (euro 5) e un libro di interessanti racconti ispirati alla storia di Randazzo (euro 10).

La Casa, sede dell'Associazione culturale SECOLI BUI per lo studio della musica medievale, ha sede in Via S.Caterinella 19, nel quartiere di S.Martino, vicino all'importante Via Agonia, i cui edifici trecenteschi sono attualmente in fase finale di restauro.

Nel mese di aprile del 2012 la Casa è stata protagonista di un bel documentario di Geo& Geo (RAI 3) visibile sul sito: www.secolibui.com